Professionalità, Impegno e Serietà sono i nostri imperativi. |Sopralluoghi gratuiti Tel. 0541 741380
Scopri i nostri profili social!

Ristrutturazione del Tetto

coibentazione-cooperativa-ital-tetti

Coibentare per ridurre i consumi energetici

Il tetto è uno degli elementi architettonici più importanti di un’abitazione, visto che deve garantire protezione, impermeabilità, isolamento e ventilazione.

Un pessimo isolamento del tetto causa i seguenti problemi:

  • Sfasamento termico estivo: il calcestruzzo si riscalda trasmettendo il calore dalla superficie più esterna alla superficie interna. Ciò che spessissimo succede è che tale calore assorbito nelle ore più calde, tra le 14,00 e le 16,00, venga restituito con continuità fino a sera dal solaio.

  • Dispersione termica invernale

  • Umidità: a causa delle basse temperature esterne, in inverno possono formarsi fenomeni di condensa che alla lunga sono causa di muffe e gocciolamenti, soprattutto nelle stanze realizzate nei sottotetti.

  • Rumore (inquinamento acustico): una tra le più importanti funzioni delle coperture a falde inclinate o piane, poste immediatamente sopra locali adibiti ad ambienti di vita, è quella di proteggerli dai rumori aerei provenienti sia dall’esterno che dall’interno.

Premesso che è sempre possibile migliorare le condizioni strutturali e termiche di qualsiasi copertura, l’analisi accurata di un nostro esperto stabilirà, di volta in volta, se il metodo più conveniente ed efficace d’intervenire consista nel ristrutturare o nel rifare completamente il tetto.

Principali tipologie d’isolamento del tetto

Tetto caldo

Il “tetto caldo” può essere realizzato con guaine bituminose o con guaine sintetiche, ma prevede sempre che l’isolante sia posto sotto alla guaina.

Questa soluzione è una delle più utilizzate perché l’isolante resta sempre protetto dall’impermeabilizzazione e mantiene inalterate più a lungo nel tempo le sue caratteristiche, evitando l’effetto dilavamento.

Ventilazione

Uno dei migliori sistemi di isolamento del tetto consiste nella realizzazione di una copertura ventilata, che prevede la presenza di un’intercapedine che favorisce l’aerazione. In questo modo si crea un movimento ascendente dell’aria dalla gronda verso il colmo, che, per effetto della ventilazione, diminuisce la quantità di calore trasmessa dalle tegole (che in estate raggiungono anche i 90°) alla struttura sottostante.

Questo sistema consente anche lo smaltimento del vapore interno durante i periodi più freddi, l’asciugatura di eventuali infiltrazioni di acqua o condense e la riduzione dei tempi necessari per lo scioglimento di neve o ghiaccio, eventualmente presenti sulla copertura.
La realizzazione di un tetto dotato di ventilazione non implica necessariamente una nuova costruzione; un sistema di ventilazione con pannelli idonei può essere predisposto anche durante i lavori di ristrutturazione. I sistemi di ventilazione sono numerosi e adattabili alle esigenze più disparate.

Insufflaggio

L’isolamento tramite insufflaggio di lane minerali è una tecnica collaudata che permette di ottenere, fin da subito, maggior comfort abitativo, risparmio energetico e rispetto dell’ambiente. Le lane minerali, infatti, sono isolanti termo-acustici fabbricati dall’uomo, riciclando materie prime come vetro o roccia.
Prodotti ecologici, quindi, che vengono immessi nell’intercapedine, senza toccare la facciata, abbassando i costi d’intervento e limitando i disagi legati all’apertura del cantiere.

Ulteriori vantaggi: sono resistenti al fuoco e alle alte temperature e mantengono le loro prestazioni per tutta la vita utile dell’edificio. La lana di vetro e la lana di roccia, utilizzate da Ital Tetti per realizzare la tecnica dell’insufflaggio, appartengono a rinomate ditte, altamente specializzate in questo settore: Knauf Insulation e Rockwool, da sempre impegnate nella ricerca e nell’innovazione tecnologica, con un’attenzione particolare al benessere dell’ecosistema. (Per maggiori informazioni su questi prodotti, consultare la sezione “novità” del sito).