RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

MIGLIORARE L’EFFICIENZA ENERGETICA DELLA TUA CASA, O DELLA TUA AZIENDA, TI FA RISPARMIARE SULLA BOLLETTA.

Quando prendiamo in esame l’efficienza energetica di una casa o di un’azienda, non possiamo pensare di ottimizzarne i consumi attuando interventi estemporanei dettati dall’impulso o scegliendo le soluzioni che sembrano più sbrigative ed economiche. In altre parole, se non si procede con metodo effettuando un analisi dettagliata della situazione esistente, acquistare dei pannelli solari o cambiare la caldaia, non solo non porterà ai risultati desiderati, ma queste spese potrebbero addirittura rivelarsi inutili.
E’ fondamentale, innanzitutto, eseguire una diagnosi energetica accurata dell’edificio attraverso sopralluoghi che consentano di raccogliere i dati relativi alle utenze elettriche, termiche, frigorifere (potenza, fabbisogno/consumo orario, fattore di utilizzo, ore di lavoro ecc.). Una volta determinata la situazione energetica di partenza, dovrà essere analizzata criticamente e messa a confronto con parametri medi di consumo. Quest’analisi è un po’ la cartina al tornasole di pregi e difetti energetici della struttura perché rivela quali sono gli interventi effettivamente necessari e quali operazioni possono ritenersi invece secondarie o integrative.

In linea di massima, i provvedimenti da adottare per ottimizzare le prestazioni energetiche di un edificio possono riguardare una di queste modalità d’azione o entrambe:

Questi interventi sono finalizzati a:

migliorare l’isolamento (insufflaggio, coibentazione del tetto, tinteggiatura con prodotti ad alte prestazioni, sostituzione degli infissi, ripristino cemento armato, eliminazione di muffe e infiltrazioni, termocappotto, ecc.)

attuare una riqualificazione tecnologica (sostituzione di componenti obsoleti degli impianti con altri più efficienti e con minore impatto sull’ambiente in termini di emissioni prodotte, installazione pannelli fotovoltaici, ecc.)

ridurre i consumi e le spese di gestione

migliorare il comfort abitativo

eliminare le emissioni di agenti inquinanti per salvaguardare l’ambiente e per tutelare maggiormente la salute e il benessere dell’uomo

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA TI CONVIENE ANCHE PER LE DETRAZIONI FISCALI

Sapevi che chiunque si accolli le spese relative a opere di riqualificazione energetica, ha diritto a recuperare il 65% del costo sostenuto su qualsiasi tipologia di fabbricato, indipendentemente dalla categoria catastale? La detrazione fiscale riguarda, quindi, sia le abitazioni che le strutture commerciali o industriali ed è in vigore fino al 31 dicembre 2016; i lavori effettuati oltre questo termine, tuttavia, beneficeranno delle agevolazioni previste per le ristrutturazioni.

Gli interventi che usufruiscono della detrazione sono:

ottimizzazione dell’isolamento termico mediante sostituzione di serramenti, coperture e pavimenti

sostituzione di caldaie, scaldabagni o altri macchinari per il riscaldamento

lavori edili che incidano sulla prestazione energetica dell’edificio, come la coibentazione dei muri o del sottotetto

installazione di pannelli solari

acquisto e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento

CONTATTACI SUBITO E UN NOSTRO CONSULENTE TI SPIEGHERÀ QUALE PROCEDURA SEGUIRE PER OTTENERE LE DETRAZIONI E COME IMPRONTARE LA DIAGNOSI ENERGETICA.